NUOVA SCADENZA PER LE ISCRIZIONI AL MASTER ECO-POLIS: 14 marzo 2014

Master Eco-Polis per esperti in Pianificazione post disastri naturali e Politiche per le Smart City

A partire dalla seconda settimana del mese di marzo 2014 inizierà il Master EcoPolis per esperti in Pianificazione post disastri naturali e Politiche per le Smart City.

EcoPolis 2014 è un master di 1° livello, organizzato in 1500 ore di cui almeno 300 ore di didattica frontale, 100 di workshop e stage finale in uno dei Comuni del cratere del sisma 2012, in imprese e studi professionali, per un totale di 60 crediti formativi.  

 

  • Partecipanti previsti:  25 (20 voucher formativi da parte della Regione Emilia-Romagna)
  • Attestato rilasciato:  Diploma di master di 1° livello
  • Sede di svolgimento:  Didattica frontale a Ferrara e a Cosenza. Workshop sul campo in uno dei Comuni emiliani colpiti dal sisma.
  • Data di avvio: 1 aprile 2014.
  • Frequenza:  3 giorni a settimana (lunedì, martedì e mercoledì) per un totale di 24 ore settimanali.
  • Periodo di workshop:  Luglio 2014/Settembre 2014
  • Frequenza durante i workshop:  Dal lunedì al sabato.
  • Periodo di stage/tirocinio:  a partire da Settembre/Ottobre 2014.
  • Termine del Master:  30 aprile 2015.
  • Costo iscrizione:  6000 Euro.
  • Costo per residenti nei comuni della Regione Emilia-Romagna: GRATIS (Vedere voucher formativi Regione Emilia-Romagna)
  • Termine delle iscrizioni:   14 marzo 2014 
 

Voucher formativi Regione Emilia-Romagna:

  • I candidati selezionati per l'iscrizione al Master Ecopolis, una volta ottenuta l'assegnazione del voucher formativo da parte della Regione Emilia-Romagna, entro la fine del mese di marzo 2014, saranno presentati dalla Direzione del Master alla Unipol Banca di Ferrara, che stipulerà una fideiussione nei confronti della Regione, con l'obiettivo di anticipare agli aventi diritto la somma necessaria all'iscrizione al corso. 
  • I costi di fideiussione saranno ridotti al minimo e Unipol Banca richiederà come garanzia la dichiarazione dei redditi del candidato o dei genitori. 
  • In questo modo i candidati aventi diritto al voucher non dovranno anticipare direttamente alcuna somma. 
  • La selezione degli aventi diritto sarà effettuata dalla Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Formazione, sulla base di una lista di ammessi che sarà redatta dalla Direzione del corso. 

Iscrizioni:

LE CANDIDATURE SONO APERTE.

I candidati selezionati potranno iscriversi senza oneri finanziari, grazie all’assegnazione da parte della Regione Emilia-Romagna di un voucher formativo pari a Euro 6.000,00.

Principali contenuti:

Il corso si articolerà in 4 macro-moduli tematici:

  • Macro modulo 1. Dall'emergenza alla ricostruzione dopo un disastro.

Il modulo 1 affronta il tema generale delle azioni di emergenza da attivare a seguito di un disastro naturale (anche se spesso procurato da una cattiva gestione del territorio: frane o alluvioni).
Gli interventi di emergenza, l'organizzazione e la logistica, il coordinamento rappresentano I temi principali affrontati durante la prima fase del corso.
Al termine del modulo sarà affrontato il problema del passaggio dalla fase di emergenza alla fase di predisposizione della ricostruzione, con particolare attenzione agli strumenti e alle procedure di monitoraggio, valutazione, controllo; agli strumenti legislativi e di programmazione; alla costruzione e gestione di database. Durante il modulo saranno illustrate I casi relative alla Regione Emilia-Romagna, ma anche altre buone pratiche nazionali ed Internazionali, attraverso l'organizzazione di seminari e di workshop finalizzati ad ampliare le conoscenze e I riferimenti tecnici degli allievi del corso.

  • Macro modulo 2. La pianificazione post-disastri.

Il modulo 2 entra nel merito della questione della pianificazione urbana e territorial a seguito di un disastro naturale.
Il modulo sarà suddiviso in tematiche specifiche:
- gli interventi per I centri storici e il patrimonio monumentale;
- gli interventi per I centri urbani;
- gli interventi per le aree e gli edifice produttivi;
- gli interventi per il territorio aperto;
- gli interventi per le infrastrutture a rete e puntuali.
In questa fase del corso saranno illustrate le migliori buone pratiche italiene (in particolare la ricostruzione del Friuli e quella del terremoto dell'Umbria e delle Marche), anche con viaggi di studio e seminari a cui saranno invitati gli esperti e gli amministratori delle aree in questione.
Alcuni casi internazionali, in particolare giapponesi e cileni, saranno illustrati anche attraverso iniziative di seminari internazionali e summer school, che interagiranno con il corso durante la fase di didattica e di seminari.
La fase conclusive del Modulo 2 è propedeutica al Modulo 3, da svolgersi presso la Università della Calabria, sulle tecniche e gli strumenti per la pianificazione post disastro.

  • Macro modulo 3. Tecniche e strumenti per la pianificazione post-disastri

Il Modulo 3 si svolgerà interamente press il Dipartimento di Ingegneria Civile dell'Università della Calabria, che annovera fra le più estese conoscenze tecnico-scientifiche in tema di sicurezza del suolo, mappature del rischio, interventi post disastri.
Le tecniche e gli strumenti della pianificazione post disastri saranno quindi messi a confronto con gli strumenti pianificatori normali (piani, leggi, norme), per comprendere come relazionare la pianificazione e la gestione ordinarie con quelle eccezionali.
Gli allievi del corso saranno anche introdotti al tema della costruzione di strumenti digitali per la gestione dei dati e il monitoraggio (GIS e Database).

  • Macro modulo 4. Le politiche per la Smart City.

Il Modulo 4 è orientato ad introdurre le tematiche più innovative in termini di gestione della città e di costruzione edilizia, oggi comprese nella definizione 'Smart City'.

Saranno affrontati i temi:

  • degli edifici sostenibili e edifici intelligenti;
  • delle reti energetiche e idriche e del loro rinnovamento e potenziamento;
  • delle reti di trasporto.

Il tema Smart City sarà anche l'occasione per affrontare il tema della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini e delle comunità colpite da catastrofi naturali, con l'obiettivo di appronfondire il tema centrale della prevenzione del rischio e della riduzione del rischio.

  • Lezioni e seminari su concetti, pratiche e strumenti della bio-architettura;
  • Lezioni e seminari su concetti, pratiche e strumenti dell'ecologia urbana sul tema della bio-diversità in città;
  • Lezioni, seminari e visite ai temi degli smart buildings;
  • Lezioni e seminari sul tema delle Smart Grid e delle energie rinnovabili;
  • I temi sono affrontati anche durante i workshops, con incontri con piccole e medie imprese 'green', con incontri con istituzioni pubbliche;
  • Seminari e incontri con operatori e imprenditori.

Tutti gli allievi potranno svolgere un periodo di stage formativo.

Il corso prevede:

  • un periodo didattico e di workshop della durata orientativa di un mese presso l’Università della Calabria, per approfondire i temi territoriali della riduzione dei rischi e degli strumenti per la gestione del territorio;
  • la partecipazione ad un ciclo di seminari organizzati dal CRUTA e dalla Regione sui temi in questione che saranno organizzati sia nei Comuni minori del cratere del sisma del 2012, sia a Ferrara;
  • la partecipazione per gli allievi più meritevoli ad una summer school e un workshop insieme a università di Paesi stranieri ad alto rischio sismico.

Carateristiche delle principali docenze

Il corpo docente sarà composto di docenti universitari, dirigenti e funzionari pubblici, liberi professionisti con rilevante esperienza nelle tematiche affrontate.

Beneficiari del corso

Il corso è diretto prevalentemente a laureati in Architettura e Pianificazione, Agronomia, Geologia e Scienze della Terra, Ingegneria Civile, ma sono ammesse anche altre lauree.

Il corso è aperto a tutti coloro che possiedono i titoli, mentre i voucher formativi sono destinati esclusivamente a residenti in Emilia-Romagna, con precedenza, nella graduatoria finale, per i residenti nei Comuni del cratere del sisma del 2012.

In caso di non raggiungimento dei 20 posti a disposizione dei residenti in Emilia-Romagna le iscrizioni saranno aperte anche ad altri candidati, pur senza usufruire dei voucher formativi per l’iscrizione.

Il CRUTA ha già avviato le procedure per il riconoscimento dei crediti formativi da parte degli Ordini degli Architetti, degli Ingegneri, dei Geologi e degli Agronomi.

Durante lo svolgimento del corso gli allievi potranno prendere parte ad un ciclo di seminari che sarà organizzato dal CRUTA, sui temi in questione, sia in alcuni dei Comuni minori del cratere, sia a Ferrara.

 

 *** Link al Bando del Master ***

________________________________________________________________

 

Facebook: Master Internazionale Eco-Polis

 

Organizzatori


....................................

....................................

......................................

Presentazione del Master a cura del Prof. Patrizio Bianchi, ex Rettore UNIFE. Seminari Parole Incrociate, Ferrara. 2009